CHE BARBERA! BARBERA PROVINCIA DI PAVIA IGP
CHE BARBERA! BARBERA PROVINCIA DI PAVIA IGP
  • GIACITURA DEI VIGNETI: 1°Fascia Collinare nei comuni di Torricella Verzate e di Casteggio
  • ESPOSIZIONE: Sud-Ovest
  • TIPO DI TERRENO: Argilloso-Sabbioso-Limoso
  • DENSITA' D'IMPIANTO: 5000 ceppi ad Ha
  • SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Guyot
  • ETA' MEDIA DEI VIGNETI: 20 anni
  • UVAGGIO: 100% Barbera
  • RESA PER ETTARO: 70 quintali
  • EPOCA DI RACCOLTA: Fine Settembre

DATI ANALITICI:

  • Titolo alcolico effettivo: 14,00 % vol
  • Zuccheri residui: 2 g/l
  • Acidità: 6,00 g/l
  • pH: 3,42
  • Estratto secco: 30,00

OPERAZIONI AGRONOMICHE
La potatura secca a Guyot viene eseguita a partire da dicembre, mantenendo un numero di 7-8 gemme per ceppo. Da maggio, con la scacchiatura e la spollonatura vengono eliminati i germogli superflui e legati quelli principali; sono operazioni basilari per mantenere un buon equilibrio vegetativo e produttivo della pianta, soprattutto nel caso di vigneti giovani. Ad inizio agosto, dopo l’invaiatura, viene eseguito il primo diradamento dell’uva per distribuire al meglio la produzione della vite sui tralci più vicini al ceppo e per evitare che si creino affastellamenti di grappoli (causa principale dell’attacco di muffa grigia nelle annate umide); un secondo diradamento dei grappoli, fatto ad inizio settembre, favorisce una migliore maturazione dell’uva, permettendo di avere una maggior concentrazione di sostanze zuccherine e fenoliche, un ridotto tenore di acidità ed una migliore sanità del prodotto.
Da oltre 20 anni pratichiamo l’inerbimento dei vigneti per creare un più equilibrato rapporto chioma-radice della vite e per salvaguardare gli insetti utili al vigneto; per lo stesso motivo vengono utilizzati antiparassitari a basso impatto ambientale ed evitato l’utilizzo di diserbanti chimici.
La raccolta dell’uva è manuale, in cassette da 18 kg.

OPERAZIONI ENOLOGICHE
L’uva viene diraspata e pompata in vasche di cemento per passare, dopo un periodo di macerazione a freddo, alla fermentazione alcolica. Dopo circa 15 giorni, nella svinatura, si estrae il vino fiore che sarà riposto in vasche di cemento; tra autunno e inverno vengono fatti almeno 2 travasi e si permette alla fermentazione malolattica di completare l’affinamento del vino. La Barbera a questo punto seguirà due destinazioni: affinamento in barriques francesi per divenire “I GELSI” o stoccaggio di almeno un anno in vasca di cemento, per poi essere stabilizzata e imbottigliata giovane e fruttata (CHE BARBERA!).

SCHEDA TECNICA
Colore: rosso rubino carico con riflessi porpora.
Profumo: intenso e netto con marcati sentori di frutti rossi (mora, ribes e marasca) e una leggera speziatura.
Sapore: al palato si presenta corposo e strutturato, caratterizzato da un’acidità equilibrata ad una buona persistenza.

ABBINAMENTO ENO-GASTRONOMICO
Qualificazione: Barbera e Nebbiolo hanno una tradizione storica in Oltrepò Pavese, essendo un tempo Antico Piemonte.
Accompagnamento: freschezza e struttura rendono questo vino adatto a piatti sapidi e grassi; il tradizionale salame di Varzi all’antipasto, ravioli di stufato e risotto con salsiccia, tartare di fassona e tagliata di manzo agli aromi trovano un ottimo abbinamento a “CHE BARBERA!”. Anche un abbinamento ittico potrebbe essere ottimale su una zuppa di calamari e ceci o sul merluzzo arrosto.
Temperatura di servizio: 16°C.
Modo del servizio: stappare la bottiglia al momento.

PRODUZIONE ANNUA
6.200 bottiglie; Prima annata prodotta 2020